I libri di Azar Nafisi

Leggere Lolita a Teheran  mette una gran voglia di ripercorrere i libri citati da Nafisi, oltre che di conoscere meglio la societá iraniana. Anche se alcuni li ho giá letti in passato, mi ci vorrá del tempo…

copj13.jpg– Gli anni fulgenti di Miss Brodie, Muriel Spark
– Invito a una decapitazione, Vladimir Nabokov
– Orgoglio e pregiudizio, Jane Austen
– Madame Bovary, Gustave Flaubert
– Daisy Miller, Henry James
– Il dicembre del professor Corde, Saul Bellow
– Lolita, Vladimir Nabokov
– La vera vita di Sebatian Knight, Vladimir Nabokov
– Ada o ardore, Vladimir Nabokov
– Billy Budd, Herman Melville
– Il giro del mondo in 80 giorni, Jules Verne
– Pnin, Vladimir Nabokov
– Look at the Harlequins, Vladimir Nabokov
– L’etá dell’innocenza, Edith Wharton
– Atteggiamento sospetto, Muriel Spark
– Amleto, William Shakespeare
– Anna Karenina, Lev Tolstoj
– Ebrei senza denaro, Michael Gold
– Il grande Gatsby, Francis Scott Fitgerald
– L’origine della famiglia, della proprietá privata e dello stato, Friedrich Engels
– Il 18 brumario di Luigi Bonaparte, Karl Marx
– Huckleberry Finn, Mark Twain
– Addio alle armi, Ernest Hemingway
– Per un’arte proletaria, Michael Gold
– Moby Dick, Herman Melville
– La lettera scarlatta, Nathaniel Hawtorne
– L’amante di Lady Chatterley, Herbert Lawrence
– Casa Howard, Edward Morgan Forster
– Camera con vista, Edward Morgan Forster
– La fiera delle vanitá, William Makepeace Thackeray
– Le avventure di Roderick Random, Tobias Smollett
– Il dono di Humboldt, Saul Bellow
– Il re della pioggia, Saul Bellow
– L’ultima inchiesta di Trent, E.C. Bentley
– Assassinio sull’Orient Express, Agatha Christie
– Ragione e sentimento, Jane Austen
– Il maestro e Margherita, Michail Bulgakov
– Herzog, Saul Bellow
– Il dono, Vladimir Nabokov
– Il conte di Montecristo, Alexandre Dumas
– Tutti gli uomini di Smiley, John Le Carré
– Washington Square, Henry James
– Cime tempestose, Emily Bronte
– Tom Jones, Henry Fielding
– Casa di bambola, Henrik Ibsen
– Musa tragica, Henry James
– Grandi speranze, Charles Dickens
– Il lungo addio, Raymond Chandler
– I bostoniani, Herny James
– Fuoco pallido, Vladimir Nabokov
– Il romanzo psicologico moderno, L’ Edel
– Origini del romanzo borghese, Ian Watt
– Signora Dalloway, Virginia Woolf
– La perla, John Steinbeck
– Mansfield Park, Jane Austen
– L’abbazia di Northanger, Jane Austen
– Cultura e imperialismo, Edward Said
– Lezioni di letteratura russa, Vladimr Nabokov
– Ne muoiono piú di crepacuore, Saul Bellow
– Il circolo Bellarosa, Saul Bellow
– Mio zio Napoleone, Iraj Pezeshkad

I libri di Azar Nafisiultima modifica: 2008-11-22T14:28:00+00:00da elinc
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “I libri di Azar Nafisi

  1. Ho adorato questo libro di Azar Nafisi. E hai ragione: mi ha fatto venire voglia di rileggere Gatsby, Lolita,…ma sopratutto mi ha fatto sentire come un enorme buco vuoto tutte le cose di Nabokov che non conosco e vorrei leggere. E ripassare attraverso il suo modo incredibile di parlarne, autori e libri letti tempo fa. Uno dei libri più stimolanti degli ultimi due anni di letture.

Lascia un commento