Le sfumature del verde

Il cittadino ecologico non si improvvisa tale. Il percorso verso un’esistenza completamente eco-compatibile implica il superamento di piccoli o grandi abitudini tanto automatiche da non essere nemmeno sottoposte a riflessione. Poi ci sono una serie di miti da sfatare, comportamenti che si credono a favore dell’ambientalisti e che invece non lo sono affatto (o non lo sono abbastanza). Paul Waddington si é cimentato … Continua a leggere

Sulla maternitá, il patriarcato, l’arte

Elif Shafak, autrice di La bastarda di Istanbul, si interroga sul proprio ruolo di madre, in una societá dove convivono due concezioni diverse della maternitá: quella tradizionale, che considerando la maternitá qualcosa di sacro la idealizza; quella moderna, che restituisce l’immagine di una madre realizzata anche nel lavoro. Nessuna delle due concezioni, peró, secondo Shafak riconosce che essere madre, per quanto … Continua a leggere

La sedia di Glenn Gould

Ho conosciuto Glenn Gould attraverso una biografia acquistata per caso, e solo in seguito sono passata all’ascolto delle sue interpretazioni al pianoforte. Non ci si dovrebbe accostare in questo modo a un pianista, ma questa storia dice molto di lui – e anche di me, in fondo, ma é meno importante: Gould era un grande pianista e insieme un grande personaggio. Se … Continua a leggere

Perché leggiamo?

Me lo chiedo spesso. O meglio, mi chiedo perché la gente non legge: come fa a farne a meno? Il punto, capisco leggendo il pezzo di Motoko Rich, e un altro: per queste persone non é scoccata la scintilla che ha reso altre – me per esempio – non solo amanti della lettura, ma persino dipendenti. “Cos’e che puó trasformare un … Continua a leggere

Bilancio di fine anno

Quando ero piccola mia nonna era abbonata al Club degli Editori. Con il catalogo dei libri le spedivano a casa anche delle etichette gommate per poter fare gli ordini con maggiore facilitá: si staccavano queste etichette, grandi come francobolli, che riproducevano la copertina del libro e si attaccavano sulla cartolina per la richiesta. Io le adoravo. Leccavo la parte gommate e … Continua a leggere

Che posto é questo?

Questa é la casa dove ho vissuto i primi 12 anni della mia vita. Non ci sono mai piú tornata ed é emozionante vederla dall’altro, grazie alla tecnologia messa a disposizione da Google. C’é ancora il prato a nord, e il parcheggio, e le case popolari, e la scuola. La mia casetta… Devo aver giá confessato da quache parte la … Continua a leggere

Essere o non essere (un genio)

Da piccola sognavo di essere un genio. Mi sentivo incompresa nelle espressioni del mio talento, e dicevo mentalmente ai miei detrattori: “Un giorno ve ne pentirete. Quando saró famosa, mi cercherete sostenendo di conoscermi ma io negheró di avervi mai incontrati”. Avevo sí e no otto anni, e scarabocchiavo con grande vigore e ispirazione soggetti astratti. Il mio modello era … Continua a leggere

Le ricerche che ci cambiano la vita

Premessa: la ricerca scientifica é importante, é giusto – anzi doveroso – che un paese devolva una parte significativa del proprio bilancio alla ricerca. Solo cosí si potranno sconfiggere malattie invalidanti e mortali, trovare nuovi combustibili a impatto zero, migliorare la nostra qualitá di vita e le prospettive future. Prendiamo, per esempio, la ricerca del CNR di cui dava notizia il … Continua a leggere

Appuntamento a cena

Un articolo del New Yorik Times, questa volta nell’inserto offerto da Repubblica, qualche giorno fa titolava: ‘Ragazze, se uscire con un uomo siate voi stesse: ordinate una bistecca’. Tipico titolo destinato a suscitare la mia curiositá. Leggo l’articolo e scopro che agli appuntamenti a cena va di moda la carne rossa, che veicolerebbe un messaggio ben preciso: sono una donna … Continua a leggere

Matrimoni (e divorzi) in Giappone

Quella giapponese é una societá che mi affascina, con grande perplessitá delle mie colleghe: non ho mai capito perché. É del 27 novembre un articolo di Repubblica che racconta il ricorso, sempre piú statisticamente rilevante, al divorzio soprattutto nelle coppie che hanno superato la mezza etá o nelle quali l’uomo é un superlavoratore. I fattori che concorrono al fenomeno sarebbero la … Continua a leggere