Anniversario

Tra poco vado a stendere i panni. Appartengo a quella generazione per la quale la lavatrice é uno di quegli elettrodomestici che da sempre fanno parte della propria vita; per mia madre, peró, la presenza di una lavatrice in casa non doveva essere cosí scontata, essendo arrivata in Italia nel 1957. Prima degli anni ’50 era ancora diffuso, tra le … Continua a leggere

Bottomless

Ovvero: quelli che non portano le mutande. Problema: mi ci é voluto un po’ a trovare un’ immagine da caricare a commento di questo post. La signorina del post prevecedente non indossa altro. Questo blog sta prendendo una piega preoccupante… Allora: l’input é stato lanciato da Sharon Stone in Basic Istinct e piú recentemente é stato ripreso da Paris Hilton e Britney Spears. … Continua a leggere

Nazionalpopolare vs snob

É possibile dividere la popolazione italiana tra chi consuma prodotti di massa in modo acritico e onnivoro, e chi se ne astiene vantando una presunta superiorita intellettiva e morale? E che dire, invece, di chi rientra nella seconda categoria ma vorrebbe capire meglio chi appartiene alla prima? Francesco Piccolo ha tentato quella che nella ricerca antropologica viene definita osservazione partecipata: … Continua a leggere

Un voto per Philip Roth

Ogni anno, in questo periodo, comincio a riscaldarmi e a tifare: tra qualche giorno verrà assegnato il Premio Nobel per la letteratura. Il giorno non è ancora noto, perchè tradizionalmente questa data viene fissata solo a ridosso dell’annuncio; così, se si può già sapere quando verranno assegnati i Premi per la fisica, la chimica, la pace, l’economia, la medicina, per … Continua a leggere

É solo una leggenda, e per giunta metropolitana

La mamma me la raccontava come una storia horror accaduta a un conoscente di un conoscente. La veridicitá era garantita dal fatto di conoscere direttamente la fonte, che conosceva a sua volta il protagonista della vicenda. Mica era una notizia trovata su un giornale: in quel caso se ne sarebbe potuto dubitare… Allora: una tizia accetta la scommessa di entrare in … Continua a leggere

La sintesi prima di tutto

Ho una conoscente che trascorre la pausa pranzo in ufficio. É l’unico momento della giornata in cui riesce a leggere ed evadere le e-mail che quotidianamente le intasano la casella di posta elettronica. Sfogliando il sito di Internazionale mi sono imbattuta nel Blog di Mike Davidson, il quale propone una soluzione all’apparenza molto semplice: si risponde a un’e-mail impiegando non … Continua a leggere

Dividere il conto

Marginal Foodie insegna economia a Baltimora. Appassionato di cibo, sul suo blog segnala i migliori ristoranti della città sul piano gastro-economico. Recentemente sul suo blog é comparso un articolo in tre post che tratta il tema della ripartizione del conto al ristorante. M.F. si chiede se la divisione del conto in parti uguali sia la soluzione migliore. Questo genere di elucubrazioni … Continua a leggere

Ma ‘ lí ‘ dove?

Quanto tempo si puó andare avanti a esplorare la rete prima di tradire qualche buon proposito del tipo: “My Space? Io non mi iscriveró mai!”? Non so. Io mi sono iscritta proprio ieri sera. “Non mi interessa” (mi) dicevo. Ma poi ho pensato: “Tanto cosa cambia? Mi iscrivo e basta, no? Posso sempre cancellare il mio account” eccetera, eccetera. Per … Continua a leggere

Le donne di Botero esistono

E sfilano nella collezione di ritratti riportati in questo post di Claudio Rossi Marcelli. Insomma, ancora una volta ci si interroga sulla linea e su cosa va di moda. Conta poco come si sta con se stessi, sia da magri che da grassi, prevale invece tra i commenti uno sguardo sulla societá, ogni anno sempre piú ‘pesante’. Ma il grasso é andato … Continua a leggere